LOGIN IT | EN | ES  
Fabriano Turismo: logo Fabriano Turismo: header
  Home Mappa del sito News Link IAT Fabriano Area riservata
spacer
Fabriano ่ un comune amico del turismo itinerante
spacer
Le Terre del Gentile
•  Fabriano e la valle del Giano
•  La Via Medioevale
•  Monastero di Fonte Avellana
•  L'antico sentiero dei borghi rurali
•  L'Alta Valle dell'Esino
Pievi Abbazie e Monasteri
Enogastronomia
•  Prodotti
•  Produttori
•  Ricette della tradizione
•  La via del gusto
•  Le ricette degli Chef
L'Opera dell'uomo
•  Museo della Carta e della Filigrana
•  Museo del Pianoforte Storico e del Suono
•  La Pinacoteca "Bruno Molajoli"
•  Musei
•  Teatri
•  Archeologia del territorio
Appennino Bike Park
•  Sassoferrato in MTB
BeeFabriano Mobile
spacer
spacer
 L'Opera dell'uomo > La Pinacoteca "Bruno Molajoli" > Opere disperse
"Flagellazione" Luca SignorelliLa città di Fabriano, come numerose città e località marchigiane, non ha più presente nel suo territorio una mole considerevole di opere che, per motivazioni varie, si trovano ora esposte in musei italiani e stranieri.
“L’incoronazione della Vergine” di Carlo Crivelli, opera realizzata nel 1493 per la chiesa di San Francesco, appartiene a questo patrimonio disperso ed è oggi conservata alla Pinacoteca di Brera.
Sempre di Carlo Crivelli l’opera “Madonna col Bambino in trono, San Francesco e San Sebastiano” (1491), ora alla National Gallery di Londra, era stata realizzata per la stessa chiesa di San Francesco.
Le opere di Gentile da Fabriano realizzate per la città natale hanno avuto stessa sorte: la “Madonna con Bambino, San Niccolò, Santa Caterina e donatore” realizzata tra il 1406 ed il 1408, si trova oggi a Berlino; lo stendardo raffigurante “L’incoronazione della Vergine” da un lato e “Le stimmate di San Francesco” dall’altro (1420) sono rispettivamente al Getty Museum di Malibu ed a Traversetolo (PR) presso la Fondazione Magnani Rocca; il polittico di Valleromita (1406-1414), dall’antico nome del monastero detto della Romita o Romitella, esposto ora alla Pinacoteca di Brera, fu realizzato su probabile commissione di Chiavello di Guido Chiavelli, signore di Fabriano, per la chiesa di Santa Maria in Val di Sasso.
Una copia dell’“Incoronazione della Vergine” dello stendardo di Gentile da Fabriano, opera di Antonio da Fabriano realizzata nel 1452 per la chiesa dei Minoriti, si trova oggi a Vienna.
Allo stesso artista appartiene il “San Girolamo nello studio” (1451), tavola realizzata per il convento di San Girolamo e dal 1937 al Walters Art Museum di Baltimora.
Ancora alla Pinacoteca di Brera si trova lo stendardo di Luca Signorelli, realizzato tra il 1480 ed il 1490 per la chiesa di Santa Maria del Mercato, composto dalle due distinte tavole della “Flagellazione” e della “Madonna del latte”.

Per l’elenco completo delle “opere disperse” di Fabriano si rimanda al catalogo “Le Marche disperse. Repertorio di opere d'arte dalle Marche al mondo” a cura di Costanza Costanzi (Servizio Cultura della Regione Marche), 2005, Silvana Editoriale.
È inoltre possibile consultare le schede delle opere nella Banca dati del patrimonio culturale della Regione Marche (www.cultura.marche.it)

spacer
built with Fastportal3 by FASTNET S.p.A.